LA STORIA

Un gruppo di ragazzi si ritrova a casa di un amico per giocare ai videogiochi quando appare sullo schermo una figura femminile: è la natura che, spaventata dalla presenza di un essere oscuro, “il cattivo”, chiede loro di essere salvata.


Pensando che si tratti di un nuovo videogioco, i ragazzi decidono di accettare la sfida e di provare a giocare questa curiosa partita, non sospettando che di lì a poco si sarebbero trovati all’interno del videogioco stesso, trasformati in personaggi 3d di un videogame che ha come obiettivo la salvezza del pianeta.


Scopriranno ben presto che per uscire vincitori occorre affrontare e superare 4 difficili livelli caratterizzati ognuno da una diversa ambientazione: la foresta spoglia, il mare inquinato, la città grigia, la stanza del cattivo.


Spesso però il nemico non è  quello che si pensa ed i nostri protagonisti capiranno che l’unico modo per avanzare è quello di trovare rimedio ai problemi che affliggono la nostra terra. E così con l’aiuto di un seme, un sacchetto dei rifiuti, una candela, arriveranno vittoriosi fino al livello finale.


La missione è quella di comprendere dove si nasconde il nemico e capire con quali armi affrontarlo ed eliminarlo: spesso però il nemico non è quello che si pensa ed i nostri protagonisti si rendono conto che l’unico modo per avanzare è quello di trovare un valido rimedio ai problemi che affliggono la nostra terra.


Così con l’aiuto di un seme, un sacchetto dei rifiuti, una candela, arriveranno vittoriosi fino al quarto ed ultimo livello. Purtroppo non in tutte le storie esiste il lieto fine ed i nostri eroi escono sconfitti dallo scontro con il cattivo, colui che, alleato alle azioni negative compiute degli uomini, distrugge la natura.


Nella vita però non bisogna mai arrendersi e come dei veri moschettieri “tutti per uno, uno per tutti”, i ragazzi capiscono che se in un videogioco tutto è già scritto ed è inevitabile il Game Over, nella vita reale ognuno di loro ha la possibilità di scrivere un finale diverso, in cui i buoni vincono annientando il “cattivo” grazie alla forza delle azioni positive. Armati di stracci, di energia e di buona volontà i “moschettieri del pulito” riescono ad eliminare tutto lo sporco che ricopre la natura, donandole così nuova vita.


Ama chi ti ama, solo così potrai respirare un’aria tutta nuova!





info@unariatuttanuova.it